Il marchio RAL

Il marchio RAL

La normativa RAL-GZ387, attiva dal 1955, specifica una serie di linee guida per l’attestato di qualità di prodotti medicali fra cui le calze compressive curative. Venne definita dalla Società Tedesca di Flebologia, un istituto “indipendente” e non a scopo di lucro di certificazione e di controllo, e col tempo fu presa come modello di riferimento per gli alti standard qualitativi espressi.

La normativa prevede precisi requisiti tecnici inerenti i materiali impiegati e le tecniche di tessitura e realizzazione con particolare attenzione alle caratteristiche funzionali come la proprietà compressiva. Tali requisiti riguardano:

  • materiali: la calza medicale deve essere priva di sostanze nocive per la salute od allergeniche quali ad esempio coloranti azotati o formaldeide
  • filati: la calza medicale deve rispettare standard chimici e fisici specifici come lo spessore minimo sia in maglia che in trama
  • tessuti: la calza medicale deve presentare criteri ben definiti sulle tecniche generali di tessitura, di costruzione del tallone e della punta ed anche in merito alla cucitura ed alla sagomatura
  • compressione: la pressione alla caviglia deve corrispondere ad una della 4 classi di compressione standardizzate e definite in range di mmHg (millimetri di mercurio); la compressione deve risultare decrescente dal basso verso l’alto e in nessun punto di misurazione può essere più elevata rispetto a quella di un punto immediatamente inferiore.  Il profilo di decrescita è parametrato come nella figura sotto
  • test: la calza medicale deve superare prove varie legate ad aspetti quali tempi di usura, numero di lavaggi ed adeguamento ambientale

Il marchio di Qualità RAL è pertanto indice di garanzia del totale rispetto di tali requisiti e del completo assolvimento della funzione terapeutica da parte di una calza medicale.

Le calze contrassegnate RAL devono, oltre al marchio, riportare il nome del prodotto, la classe di compressione, la taglia della calza e l’etichettatura interna del tessuto. Nella confezione è previsto l’inserimento di un libretto di istruzioni per l’uso con specificate le condizioni di conservazione e lavaggio, le indicazioni terapeutiche e le controindicazioni.

Potrebbero interessarti anche: